fbpx

Le pratiche burocratiche per la ristrutturazione

I permessi per ristrutturare il bagno o ristrutturare la casa

Arriva per tutte le abitazioni, prima o poi, il momento di rifarsi il look con qualche piccola o grande ristrutturazione, come la rimozione di una parete per ingrandire un ambiente, o la creazione di un tramezzo per aggiungere una stanza.

Se stai pensando alla ristrutturazione di uno o più ambienti della tua casa di sicuro ti sei già “scontrato” con la burocrazia. Tra permessi, pratiche, richieste, uffici perdere la bussola e commettere errori è purtroppo facile, e il rischio è quello di incappare in sanzioni o perdere agevolazioni anche importanti a cui si avrebbe diritto.

Prima di iniziare con i lavori è quindi importante avere ben chiari gli aspetti burocratici da considerare.

Scopri quanto costa VERAMENTE la ristrutturazione del bagno

Quali permessi ti servono per la ristrutturazione?

In realtà… dipende. Soprattutto dall’entità della ristrutturazione.
A volte è sufficiente presentare una semplice comunicazione, per ristrutturazioni importanti ci sono molte richieste da avanzare e permessi da richiedere, in altri casi non devi fare nulla.

La prima domanda da farti è “che tipo di ristrutturazione devo fare?”

  • Ristrutturazione completa
  • Ristrutturazione parziale
  • Restyling

In base alla tipologia di intervento dovrai predisporre diverse pratiche

Ristrutturazioni in edilizia libera (restyling)

Le ristrutturazioni in edilizia libera sono quelle che non hanno bisogno di pratiche burocratiche per essere realizzate.

In generale, gli interventi in edilizia libera elencati nell’articolo 1, comma 2, del Dlgs 222/2016 riguardano la manutenzione ordinaria. Alcuni esempi sono la tinteggiatura delle pareti, la realizzazione di un controsoffitto, la sola sostituzione dei sanitari. Tutti interventi non strutturali.

Ristrutturazioni in edilizia leggera (ristrutturazione parziale)

L’edilizia leggera riguarda gli interventi di manutenzione straordinaria non strutturale.
All’interno di questa categoria di lavori troviamo:

  • Realizzazione, integrazione o modifica degli impianti
  • Realizzazione, integrazione o modifica di elementi in muratura o in cartongesso non strutturali

Per questo tipo di lavori non hai bisogno di permessi veri e propri ma devi comunicare al comune di residenza, secondo appositi moduli e procedure, l’inizio dei lavori di ristrutturazione.

Scopri quanto costa VERAMENTE la ristrutturazione del bagno

Ristrutturazioni strutturali (ristrutturazione completa)

Gli interventi strutturali che vanno a modificare l’edificio sono classificati come manutenzione straordinaria strutturale e, per essere eseguiti, richiedono il rilascio di veri e propri permessi e di specifici documenti.

Occorre prestare la massima attenzione ad individuare se un intervento è strutturale o meno perché quello che potrebbe sembrarti un lavoro molto semplice, come aprire una porta, può essere classificato in determinate situazioni come intervento strutturale.
Per avere la certezza chiedi sempre un consulto tecnico, le sanzioni per mancata presentazione dei giusti documenti possono essere anche molto elevate!

Quali permessi servono per ristrutturare?

I permessi richiesti sono diversi a seconda del tipo di lavori:

  • Nessun permesso in caso di lavori di manutenzione ordinaria
  • CILA per i lavori di manutenzione straordinaria non strutturale
  • SCIA per i lavori di manutenzione straordinaria strutturali

Quali sono i documenti da presentare per ottenere le detrazioni fiscali sulla ristrutturazione?

A seconda del tipo di intervento puoi avere bonus ristrutturazione e detrazioni fiscali.

Le detrazioni fiscali devono obbligatoriamente essere legate ad un permesso o ad una comunicazione presentate in Comune. Questo significa che:

  • Non hai diritto a detrazioni per i lavori di manutenzione ordinaria
  • Puoi chiedere detrazioni per gli interventi di manutenzione straordinaria

Puoi approfondire qui le detrazioni per la ristrutturazione.

Scopri quanto costa VERAMENTE la ristrutturazione del bagno

Devi ristrutturare? Fatti seguire da un esperto!

La soluzione migliore per una ristrutturazione “zero problemi” è farti seguire da un esperto che ti sollevi da tutta la gestione burocratica e si occupi per te di tutta la documentazione che ti occorre sia per l’avvio del cantiere che per l’ottenimento delle detrazioni.

Ceramiche del Sempione, grazie all’esperienza e alla professionalità di Valentina Bonzi, il nostro architetto, è in grado di seguire il tuo progetto di ristrutturazione casa a 360°.

Rivolgerti a noi significa avere a disposizione uno showroom specializzato al cui interno sono previste tutte le figure chiave per la buona riuscita del progetto:

  • Interior designer
  • Architetto
  • Consulente per pratiche burocratiche
  • Consulente tecnico di cantiere
  • Maestranze selezionate

Solo affidandoti a professionisti il risultato sarà “zero sorprese”!